Pane con Agrilievito, tipo 2 e semola

pane-agrilievito-tipo-2-semola

Descrizione

Spesso nei nostri impasti ci piace unire diversi tipi di farine, in modo da esaltare i loro sapori e valorizzare le loro proprietà. Per esempio, sapevate che utilizzando la semola di grano duro nell’impasto del pane si ottiene una pagnotta con una bella crosta fragrante e croccante e un interno soffice e corposo? Inoltre la semola dà al pane un gusto rustico e un colore dorato, caratteristici di questa farina. 

Dettagli

Tempi di preparazione: tempo preparazione 1tempo preparazione 2tempo preparazione 3 1 ora + 9 ore lievitazione + 40 minuti cottura
Difficoltà: difficoltà 1 semplice

Ingredienti:

  • 200 gr di semola di grano duro
  • 500 gr di farina “la tipo 2 
  • 490 gr di acqua 
  • 18 gr lievito Agrilievito Naturale
  • 8 gr di sale 

Procedimento

  • Sciogliere il lievito in circa 50 ml di acqua tiepida e lasciarlo attivare per circa mezz’ora. 
  • Impastare la farina con l’acqua per circa 5 minuti.  
  • Aggiungere il lievito e impastare per circa 15/20 minuti.
  • Successivamente aggiungere il sale impastare ancora qualche minuto, fin quando l’impasto risulta omogeneo ed elastico. 
  • Far lievitare per circa 5 ore o comunque fino al raddoppio del volume  in un contenitore coperto da pellicola o da un canovaccio in forno spento. 
  • Rimpastare con cura (consigliamo di fare le “pieghe” all’impasto) inserire l’impasto nello stampo da plumcake unto con un filo d’olio e spolverizzato con un po’ di semola.
  • Lasciare lievitare altre 3/4 ore circa.
  • Mettere un pentolino di acqua in forno e infine cuocere in modalità statica prima a 250° per 5 minuti e dopo a 200° per 35 minuti circa. 
  • Rimuovere il pane dallo stampo appena sfornato e far raffreddare possibilmente su una griglia.

Note e suggerimenti

  • I tempi indicati di lievitazione del pane con Agrilievito, tipo 2 e semola potrebbero variare in base alla temperatura dell’ambiente.
  • Dare LE PIEGHE all’impasto è utile per conferirgli maggiore struttura, favorendone la lievitazione. Le pieghe di rinforzo vanno fatte dopo la prima lievitazione e prima della formazione del pane, quindi prima della seconda lievitazione. Innanzitutto create un rettangolo con l’impasto e piegate il lato superiore verso l’interno fino a metà. Fate lo stesso con il lato inferiore fino ad avere un rettangolo più piccolo. Poi pressate leggermente con le mani e portate il lato sinistro verso il centro ed il lato destro a chiudere, proprio come un portafoglio. Se l’impasto lo permette, si possono fare queste pieghe più volte, per dare maggiore tensione alla maglia glutinica. Infine rigirate l’impasto con la chiusura rivolta verso il piano d’appoggio e con le mani dategli una forma tondeggiante.

Ricette correlate

Torta zucca e cioccolato

Torta zucca e cioccolato

Tempo di preparazione: tempo preparazione 1

Difficoltà: difficoltà 1

focaccia-formaggio

Focaccia al formaggio

Tempo di preparazione: tempo preparazione 1

Difficoltà: difficoltà 1difficoltà 2

Plumcake alle pesche

Tempo di preparazione: tempo preparazione 1

Difficoltà: difficoltà 1

biscotti-lagaccio-senza-burro

Biscotti del lagaccio senza burro

Tempo di preparazione: tempo preparazione 1tempo preparazione 2tempo preparazione 3

Difficoltà: difficoltà 1difficoltà 2

focaccia-olive

Focaccia alle olive

Tempo di preparazione: tempo preparazione 1tempo preparazione 2

Difficoltà: difficoltà 1

Focaccia di patate

Tempo di preparazione: tempo preparazione 1tempo preparazione 2

Difficoltà: difficoltà 1